Sempre meno corse per i treni della Circumvesuviana ed inevitabilmente gli utenti sono costretti, nelle ore di punta, a viaggiare stipati come sardine. Domina il superaffollamento, dunque, che anche oggi ha provocato malori e proteste a bordo.

Dopo il caso di ieri a Barra, infatti, svenimenti e caos si sono ripetuti anche queste mattina su due treni della società di trasporti. Per fortuna nulla di grave, ma soltanto sensi di vertigine provocati dalla costrizione all’interno dei vagoni.

Naturalmente all’interno dei convogli e delle stazioni è scoppiata la protesta dei pendolari: negli ultimi tempi, infatti, i treni funzionanti e sicuri sono ulteriormente diminuiti.

Circumvesuviana affollata