Blitz nel canile-lager, animali tra escrementi: nutriti e curati con cibo e farmaci scaduti


222

Canile-lager quello sequestrato dai carabinieri di Sant’Anastasia in via Costanzi Romani. Le bestiole, infatti, vivevano tra i loro escrementi e dunque in terribili condizioni igienico-sanitarie. In tutto erano “ricoverati” 40 esemplari, privi di regolare microchip, che venivano regolarmente nutriti e curati con alimenti e medicinali scaduti.



Nei guai i due gestori, N.M. di Acerra e V.P. di Sant’Anastasia che sono stati denunciati dai militari dell’Arma per maltrattamento di animali. La coppia, infatti, operava nel settore canino senza alcuna autorizzazione, esercitando inoltre anche l’attività di pensione temporanea per i cani.

All’intera struttura, composta da tre grossi capannoni, sono stati apposti i sigilli. Terribile anche la reazione dei veterinari dell’Asl che hanno partecipato all’operazione. Gli animali sono adesso in cura e per alcuni di loro dovrà passare diverso tempo prima di rimettersi in salute.

 canile

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE