Videsorveglianza, Donnarumma: «Approvato il regolamento. Per Fiume è fondamentale»


326

Nell’ultimo consiglio comunale, l’amministrazione palmese ha approvato all’unanimità il regolamento, composto da 24 articoli, relativo alla disciplina del sistema di videosorveglianza, previsto dal “Progetto Palma Campania Sicura”, finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.



L’obiettivo è quello di realizzare un sistema di controllo e governo del territorio, orientato alla pubblica sicurezza. Un intervento di spessore, che si pone, in particolar modo, come forte strumento di contrasto al fenomeno dell’abbandono illecito dei rifiuti e dei relativi roghi tossici, che interessano più zone dell’area comunale, in particolar modo le periferie.

Il regolamento nasce dall’impegno e dal lavoro dell’assessore ai Lavori Pubblici, Michele Graziano; dell’assessore all’Ecologia, Filippo Carrella e dell’assessore alle Attività Produttive, Nello Donnarumma. È proprio quest’ultimo a sottolineare importanti aspetti del provvedimento: «Il regolamento è un primo passo, soprattutto, verso la lotta agli sversamenti di rifiuti. Ritengo sia un punto importantissimo e, come scritto nella proposta di deliberazione, è principio fondamentale per ottenere il finanziamento. Volevo mettere in risalto un rilevante punto del regolamento approvato. Grazie all’impegno dell’assessore Carrella, infatti, abbiamo aggiunto una norma importante al regolamento, quella della “gogna mediatica” (art. 21, comma 4), che prevede la possibilità di ottenere il permesso, dall’autorità giudiziaria e dal garante della privacy, di rendere pubblici i nomi di chi viene colto in flagranza di reato, deturpando il nostro territorio. Questo provvedimento, rappresenta, in particolar modo per frazioni periferiche, come quella di Fiume, una svolta epocale nella lotta allo sversamento di rifiuti».

Fa eco alle parole dell’Assessore, il primo cittadino Vincenzo Carbone: «La nostra amministrazione continua la lotta sul fronte della tutela ambientale attraverso uno strumento fondamentale. Il lavoro di squadra che ha portato a questo primo passo nell’ambito della videosorveglianza delle strade interessate da sversamenti è testimonianza della volontà univoca del governo cittadino di voler dare risposte importanti ai problemi della gente».

videosoreglianza

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE