Raddoppia l’Imu a Terzigno, rivolta dell’opposizione


304

Dopo l’ultimo consiglio comunale che ha visto approvato dalla maggioranza l’aumento dell’aliquota Imu al 10,6 per mille, il Pd è sul piede di guerra. Il consigliere comunale Vincenzo Aquino e il segretario Pd cittadino, Gaetano Miranda, tuonano: «Dopo l’aumento della tassa sui rifiuti e la doppia richiesta di pagamento di Tares e Tarsu, il sindaco e la sua irresponsabile maggioranza hanno deciso di aumentare l’Imu 2013, l’aliquota passa infatti al 10,6 per immobili e terreni agricoli, costringendo i cittadini terzignesi a pagare il doppio entro il 16 dicembre».



«In virtù della legge 201/2011 si poteva diminuire l’aliquota base – proseguono – oppure elevare le detrazioni per i figli a carico fino a 26 anni, o ancora escludere dall’applicazione dell’Imu gli immobili concessi ai figli. Abbiamo tentato sino all’ultimo di convincerli ma la loro risposta è stata negativa, hanno aumentato la tassa al massimo possibile senza riguardo per le famiglie o le fasce di reddito più deboli o le attività produttive».

«Ancora una volta loro malgrado – concludono gli esponenti democratici – i cittadini terzignesi pagheranno sulla propria pelle la scellerata gestione di questa  maggioranza».

comune-terzigno

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE