Protesta choc: Carmine Ingenito si imbavaglia in consiglio

71

Una lettera aperta zeppa di critiche all’amministrazione comunale, poi un bavaglio alla bocca e le catene: così il consigliere comunale di minoranza Carmine Ingenito ha dato vita ad una clamorosa protesta durante la seduta consiliare.

«L’amministrazione comunale è responsabile del degrado socioculturale e ambientale del nostro paese. Un paese dove si chiedono sacrifici a molti, mentre si privilegiano poche persone. Io oggi mi trovo qui incatenato e imbavagliato per rappresentare i cittadini che non hanno voce ma tanta voglia di gridare», ha detto Ingenito, ottenendo la solidarietà di molti giovani presenti in aula, accorsi a sostenerlo.

Messaggi di solidarietà nei confronti di Ingenito sono arrivati dal Sel di Poggiomarino, Boscoreale e Torre Annunziata, dal Psi di Poggiomarino, dai Giovani Democratici di Lauro, dall’ex consigliere regionale Tonino Scala, dal parlamentare Arturo Scotto, dal collettivo “No coma” e dall’Arci di Palma Campania. A ingenito ha risposto il capogruppo di maggioranza, Sabato Simonetti: «Chiediamo che in consiglio comunale si ristabilisca l’ordine e la correttezza».

IMG-20131122-00014

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE