Prostituzione, scatta la retata contro “squillo” e trans: 6 arresti


365

È battaglia contro il fenomeno della prostituzione alla periferia di Pompei. Soltanto la scorsa notte, infatti, sei tra “squillo” e transessuali sono finiti in manette, mentre per alcune straniere è arrivato il cosiddetto “foglio di via”. Una vera e propria ferita per la città mariana e degli Scavi che trova la triste apoteosi in località Croce di Pasella, al confine con Boscoreale. Ad entrare in azione i carabinieri della locale stazione agli ordini del comandante Tommaso Canino.



In manette sono finite C.G. prostituta fermata su territorio pompeiano, incurante del divieto imposto dal foglio di via obbligatorio; T.S. romena finita nei guai per atti osceni in luogo pubblico. La donna è stata sorpresa mentre consumava un rapporto sessuale con un cliente napoletano all’esterno di un’autovettura; I.L. altra prostituta romena di 33 anni, già nota ai militari ed arrestata in passato per aver fornito false generalità.

Fermati anche C.G., transessuale di Napoli, 24enne; I.L. transessuale di Maddaloni di 34 anni già colpito da foglio di via obbligatorio; C.N. transessuale 29enne di Torre del Greco, fermato mentre espletava prestazioni sessuali a pagamento con un imprenditore in zona Masseria Curati.

prostitute carabinieri

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE