“Premio Felix”, Nola celebra i suoi uomini illustri: spazio a sport e missioni di pace


236

Il “Premio Felix Città di Nola” giunge alla sua undicesima edizione. La manifestazione, come sempre promossa dall’associazione socioculturale “Gli Innamorati della Festa”, si terrà oggi alle 18,30 presso la suggestiva cornice della chiesa dei Santi Apostoli. Il riconoscimento intende valorizzare quanti abbiano, con il proprio talento e le proprie qualità, dato lustro alla città di Nola ed al suo territorio. Il Premio consiste in una simbolica campana di bronzo, con impresse le effigi di San Paolino, San Felice, e Giordano Bruno, forgiata da maestranze locali. Secondo la tradizione, infatti, la campana ad uso liturgico, sarebbe stata “inventata” a proprio a Nola da San Paolino. La manifestazione chiuderà i festeggiamenti in onore di San Felice, primo Vescovo della città. Nel corso di questi anni, illustri nomi nel campo della cultura, delle scienze, dell’arte, dello sport, hanno ricevuto il premio.



Per questa edizione la scelta è caduta su altrettanti nomi di grande valore e qualità. Si tratta di Guido Pasciari e Rossella Miccio. Il primo è da sempre un grande uomo di sport. Attualmente è il direttore generale “Nola Città dei Gigli Asd”. Il suo costante impegno e la competenza dimostrata in questi anni hanno contribuito ha realizzare in città un movimento pallavolistico di notevole valore, avvicinando tanti atleti e tante atlete ai sani valori dello sport. Una convinzione incrollabile nelle possibilità del territorio nolano hanno portato Pasciari, nonostante le tante difficoltà incontrate, a costruire una straordinaria realtà di interesse nazionale. L’altro nome è quello di Rossella Miccio, nolana doc, e da anni impegnata in prima linea, con ruoli di grande responsabilità, presso l’organizzazione non governativa Emergency. La sua preziosa attività e la sua specifica preparazione si sono particolarmente distinte in diverse missioni di pace come quelle in Afganistan e prima ancora in Sudan.

A porgere gli indirizzi di saluto saranno il sindaco di Nola Geremia Biancardi e l’assessore alla Cultura Cinzia Trinchese. Ad allietare la serata alcuni momenti musicali eseguiti da Maria Magistro e Antonio Ferraro. Per quest’anno, inoltre, è prevista anche una menzione speciale per quattro professionisti, in particolare gli architetti, Luisa Mauro, Dario Esposito, Daniela Esposito e l’agronomo Adriano Stinca che hanno elaborato un interessante progetto di sviluppo turistico-culturale per territorio nolano, premiato tra l’altro dalla Regione Campania.

nola felix

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE