Crisi e agibilità, il cineteatro “Arlecchino” verso la chiusura

76

Il simbolo della cultura sommese rischia seriamente di chiudere i battenti per sempre. In città, infatti, si fanno sempre più insistenti le voci che vorrebbero la resa dei proprietari dello storico cineteatro “Arlecchino”, un’istituzione per la città ma che nell’ultimo periodo è stato inghiottito dai problemi economici legati alla crisi e dai difetti di agibilità provocati dall’impossibilità finanziaria di compiere i lavori di manutenzione.



Insomma, un colpo durissimo per la vita culturale di Somma Vesuviana e per la location che nei decenni ha visto comparire alcuni tra i maggiori rappresentanti del teatro italiano e che ha ospitato kermesse di rilievo politico, scientifico e letterario. E che l’Arlecchino vada ormai verso lo stop è anche confermato da altre indiscrezioni che giungono direttamente dal Palazzo comunale. Qui, infatti, sarebbe arrivata una richiesta per il cambio di destinazione: qualcuno dunque vorrebbe trasformare il cineteatro in un supermercato.

Notizie che fanno infuriare la società civile locale, pronta a scendere in campo per sostenere il luogo di cultura ed aggregazione di Somma Vesuviana. È pronto un comitato civico per chiedere al sindaco Raffaele Allocca, ma anche a Provincia e Regione, di intervenire per impedire lo smantellamento dell’Arlecchino.

chiude arlecchino

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE