Brividi a Pollena, babygang tortura e taglie le zampe ai cani randagi

232

Storia da fare venire la pelle d’oca a Pollena Trocchia, dove un gruppo di adolescenti per puro sadismo catturava cani randagi in strada e poi li portava in un terreno abbandonato per torturali e tagliargli le zampette. La storia è raccontata dalla giornalista Mary Liguori dalle pagine di “Animalando” del Mattino online. La denuncia choc arriva dai residenti della cittadina vesuviana che allarmati dai guaiti continui che provenivano dalla zona hanno cercato di capire il motivo, scoprendo le torture ai danni di cani randagi indifesi.



Dapprima in molti avevano pensato a “lotte” tra cani randagi, ma rendendosi conto che i lamenti non si fermavano si sono recati in un’area nelle vicinanze della Statale 268. Qui hanno trovato la gang di giovanissimi alle prese con uno dei poveri randagi. Naturalmente, alla vista delle persone, i ragazzi si sono dati alla fuga e per la bestiola è quindi arrivata la salvezza.

Il cane, un meticcio scuro, aveva la zampetta posteriore già spezzata ed è stato subito soccorso dai residenti. L’animale fortunatamente ora è in buone condizioni di salute ed ha già trovato una famiglia disponibile ad accoglierlo. Tuttavia i residenti non intendono fermarsi e pensano di organizzare delle ronde per evitare altre torture ai cani.

cane-randagio

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE