I carabinieri della stazione di Terzigno, con il supporto dei colleghi del gruppo Tutela lavoro di Napoli, nel corso di un servizio predisposto al contrasto dell’abusivismo edilizio e del lavoro sommerso, hanno denunciato in stato di libertà 8 persone, sottoposto a sequestro un cantiere edile e una struttura alberghiera, scoperto 7 lavoratori in nero e contestato 10 violazioni amministrative per l’importo di circa 30.000 euro.

Un imprenditore 55enne, già noto alle forze dell’ordine, una pensionata 82enne, un’insegnante 57enne e una commerciante 49enne sono stati denunciati per aver violato i sigilli apposti a un complesso alberghiero in corso Alessandro Volta, a Terzigno.

Un 20enne, un 41enne, una 35enne e un 25enne sono stati denunciati per violazioni alle norme per la sicurezza sui luoghi di lavoro e impiego di manodopera a nero, in cantieri edili su via Puccini. Sia la struttura alberghiera che uno dei cantieri edili sono stati posti sotto sequestro.

cantieri terzigno