Intervento dei Forestali del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del  Parco Nazionale del Vesuvio, che hanno scoperto nei pressi di San Giuseppe Vesuviano, un uomo intento a bruciare rifiuti vari tra cui plastiche, cartoni, copertoni e parti meccaniche. Il presunto responsabile è stato denunciato a piede libero per rogo di rifiuti pericolosi. L’intervento è avvenuto in località di Vasca al Panillo-Beneficio.

L’operazione, coordinata dal Commissario capo Giovanni Cenere con il supporto dei comandi Stazione di Ottaviano e di  San Sebastiano al Vesuvio, si inserisce nell’ambito dei controlli svolti dal Corpo Forestale dello Stato nell’area protetta del Parco Nazionale del Vesuvio per l’individuazione dei roghi tossici.

Si tratta, come è noto, di incenerimento a terra e conseguente smaltimento illegale dei rifiuti provenienti da lavorazioni come da eliminazione dei rifiuti urbani senza le prescritte modalità stabilite dalla legge.

rogo rifiuti