Turbativa d’asta, sospesa l’attività di raccolta rifiuti della ditta “Alba Paciello”


174

Questa mattina i Carabinieri della Stazione di San Gennaro Vesuviano hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare del divieto di esercitare attività imprenditoriale in qualsiasi forma, con interdizione temporanea da qualsiasi attività ad essa relativa emessa il 7 ottobre, dal Tribunale di Nola – Sezione GIP – nei confronti di A.P. di Casagiove cl. 1931 e P.R. di Casapulla cl. 1962, rispettivamente, titolare/legale rappresentante e procuratore speciale/amministratore di fatto della ditta individuale “Alba Paciello”.



I soggetti in questione sono ritenuti responsabili, in concorso, di aver attestato falsamente, in dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, che la predetta ditta era in regola con i versamenti contributivi al 04 agosto 2011, per aggiudicarsi la gara ad evidenza pubblica inerente allo svolgimento del servizio di raccolta dei rifiuti presso il Comune di San Gennaro Vesuviano, così turbando la gara indetta in data 27 maggio 2011; di aver indotto in errore con la suddetta attestazione i componenti della commissione di gara, pubblici ufficiali nell’esercizio delle loro funzioni, facendo loro attestare che la documentazione amministrativa della ditta “Alba Paciello” era in possesso dei requisiti soggettivi.
Nel provvedimento vengono, in sintesi, contestati l’induzione alla commissione di falsità ideologica in atto pubblico e la turbata libertà degli incanti in concorso.

La disposizione del GIP scaturisce da un’attività investigativa avviata dalla Stazione di San Gennaro Vesuviano nel 2011, coordinata dal Pubblico Ministero della Procura di Nola, Dott. Giuseppe Visone. L’indagine ha riguardato la gestione complessiva da parte della municipalità delle gare per l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti e dello spazzamento delle strade.

La ditta “Alba Paciello” si occupa della raccolta rifiuti anche per conto dei seguenti comuni delle province di Napoli e Caserta (NA: Caivano, Quarto, Palma Campania e Volla; CE: Recale, Teano, Vitulazio, San Cipriano di Aversa e Grazzanise), dove l’applicazione della misura in argomento comporterà la sospensione del servizio.

raccolta-rifiuti

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE