Era ricercato da tempo dalle forze dell’ordine di Nola, ma nel frattempo aveva fatto perdere le sue tracce spostandosi in Irpinia, scegliendo però in una località limitrofa alla città dove si svolgevano i suoi affari. Così gli uomini in divisa sono arrivati sulle sue tracce, riuscendo ad ammanettarlo con non poche difficoltà.

Si tratta di un pregiudicato originario di Tufino che è stato arrestato dai carabinieri ad Avella, in provincia di Avellino, nell’ambito dei servizi predisposti sul territorio dal comando provinciale dell’Arma. L’uomo, un 43enne considerato vicino al clan camorristico dei Marciuliani, operativo nel territorio di Nola, era sottoposto agli obblighi della sorveglianza speciale nel comune di residenza.

Alla vista dei militari ha tentato la fuga ma dopo un inseguimento prima in auto e poi a piedi è stato raggiunto e ammanettato. Per il 43enne del clan di Nola si sono aperte le porte del carcere dove adesso attende di essere giudicato.

Carabinieri boscoreale