In due si spacciano per addetti alle caldaie e tentano di portar via, con un’autocisterna, il carburante destinato ad alimentare l’impianto di riscaldamento di una scuola. Scoperti dal personale scolastico sono stati segnalati ed arrestati dai carabinieri della locale stazione in coordinamento dei colleghi della compagnia di Torre Annunziata agli ordini del capitano Michele De Riggi.

I due, Ciro Taurino, 41 anni, residente a Brusciano in via Padula, già noto alle forze dell’ordine e Gennaro Guardasole, 34 anni, incensurato, anch’egli residente Brusciano, si erano presentati a bordo di un’autocisterna in via Beneventano, presso l’istituto che prende il nome dalla via; si sono presentati come addetti alla caldaia che dovevano eseguire dei lavori di controllo sulle apparecchiature stesse del sistema di riscaldamento. Il personale della scuola però, che ben conosceva i tecnici che abitualmente si recavano ad eseguire la manutenzione della caldaia, non riconoscendo i due, hanno subito nutrito un sospetto sul reale scopo della loro presenza.

Sono così stati allertati i militari dell’Arma della locale stazione che, giunti sul posto, hanno sorpreso i due finti operai mentre erano al lavoro per asportare con l’autocisterna, dai serbatoi del locale caldaie della scuola, circa 500 litri di combustibile. I due sono stati arrestati in flagranza e, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati presso le rispettive abitazioni agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicati per direttissima.

carabinieri-8730