Forse è stato abbandonato dal suo “proprietario”. Fatto sta che ieri a Somma Vesuviana, nei pressi di un’abitazione situata in località Alveo Capone, i vigili urbani sono intervenuti per catturare un serpente. Ma non un piccolo esemplare, bensì un boa di circa due metri e mezzo. Artefice della cattura del grosso esemplare di rettile, il maresciallo dei vigili urbani Gennaro Vitagliano, abile a far sì che il serpente si attorcigliasse ad un bastone in modo da poi farlo scivolare in un grosso sacco di juta in attesa dell’arrivo degli esperti.

Dopo la cattura i vigili urbani hanno allertato vigili del fuoco e guardia forestale. «È davvero un esemplare bello – ha commentato il maresciallo poi coadiuvato dal medico veterinario Elena Raia – L’ipotesi più plausibile – ha concluso – è che il boa maculato sia stato abbandonato da chi lo deteneva in casa illegalmente».

Il rettile dopo la cattura e il trasferimento nella locale stazione di polizia municipale è stata affidato provvisoriamente al titolare di un negozio per animali specializzato e rinchiuso in un’apposita teca, dove stamane sarà prelevato dagli incaricati della Forestale.

serpente