L’ottobre mariano ha preso il via e il Santuario di Pompei si prepara a festeggiare due grandi eventi di grazia. Sabato, memoria liturgica del Beato Bartolo Longo, il Santuario di Pompei festeggerà il proprio amato fondatore, inaugurando anche la Cappella a lui dedicata, recentemente sottoposta ad alcuni interventi di restauro. La giornata avrà inizio alle 6,30 con il “Buongiorno a Maria”. Più tardi, alle 10.30, monsignor Tommaso Caputo, Arcivescovo-Prelato di Pompei, presiederà la santa Messa, al termine della quale gli studenti delle scuole del Santuario offriranno un omaggio floreale al monumento del Beato in piazza Bartolo Longo. Ad arricchire la cerimonia, sarà la musica del Complesso Bandistico intitolato al Fondatore. Alle 19, monsignor Giuseppe Adamo, Vicario Generale della Diocesi di Pompei, presiederà la celebrazione Eucaristica e, al termine, guiderà la processione con l’Urna del Beato Bartolo Longo attraverso via Roma, via San Michele e, infine, percorrendo piazza Bartolo Longo.

Alle 21, avrà inizio la Veglia Mariana, mentre, alle 24, la concelebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Caputo. Domenica, torna l’appuntamento con la Supplica, la preghiera composta dal Beato Bartolo Longo nel 1883. Sono decine di migliaia i fedeli che ogni anno (l’8 maggio e la prima domenica di ottobre) si ritrovano a Pompei, in unione spirituale con i milioni di fedeli che in tutto il mondo recitano con fervore questa preghiera, per invocare grazie e protezione, in un crescendo di espressioni ardenti d’amore e d’implorazione. Quest’anno a presiedere la santa Messa e a guidare, poi, la recita della Supplica, sarà monsignor Giovanni Angelo Becciu, Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. L’Arcivescovo Giovanni Angelo Becciu è nato a Pattada, in provincia di Sassari, il 2 giugno 1948. Formatosi nel seminario vescovile di Ozieri, laureato in diritto canonico, ha svolto una lunga carriera diplomatica.

Ordinato sacerdote il 27 agosto 1972, è entrato nel Servizio apostolico della Santa Sede nel 1984, svolgendo incarichi diplomatici presso le Nunziature della Repubblica Centrafricana, della Nuova Zelanda, del Regno Unito, della Francia e degli Stati Uniti. Il 15 ottobre 2001, Papa Giovanni Paolo II lo nomina Nunzio apostolico in Angola e Arcivescovo di Roselle.  Milioni di fedeli avranno la possibilità di ascoltare e di unirsi alle voci che si leveranno da Pompei per supplicare la Vergine. L’intera funzione religiosa e la Supplica saranno, infatti, trasmesse, in diretta televisiva, da Napoli Canale 21 e TV2000, a partire dalle 10,15.  Lunedì 7, infine, solennità della Beata Vergine del Rosario, l’Arcivescovo di Pompei presiederà la santa Messa delle 19. In questo giorno si ricorda anche il decimo anniversario della visita di Papa Giovanni Paolo II, pellegrino nella città mariana.

santuario pompei