Buone speranze per il Plesso “Sommese”


149

Abbattere due solai, rifare gli impianti idrici ed elettrici, cambiare gli infissi rovinati e tinteggiare l’intero edificio. Questi sono gli interventi che l’Amministrazione Comunale intende fare per ripristinare il Plesso Sommese, come afferma Carmine Lauri, assessore alla Pubblica Istruzione.



Il Plesso è chiuso ormai da un anno, da quando, cioè, parte del solaio durante l’orario scolastico ha ceduto, cadendo sulla cattedra di un’aula e rischiando di ferire gravemente insegnanti ed alunni che fortunatamente al momento del crollo non si trovavano nelle prossimità.

La struttura è stata sottoposta alla visione di una commissione di tecnici strutturisti, affinché studiassero le cause del distacco dei mattoni dal solaio. A seguito delle indagini condotte, le fondamenta sono state dichiarate idonee e solo due solai, quelli delle due aule costruite più recentemente, si presentano pericolanti e inadatte. Ciò nonostante, l’ufficio tecnico ha proposto un progetto di ricostruzione generale per la quale la spesa economica ammonta a circa 350.000 euro più IVA. Cifra alquanto esorbitante e problematica per il piccolo comune sangennarese.

L’idea dell’assessore Lauri e dell’Amministrazione Comunale, allora, è quella di procedere estrapolando dal progetto generale solo gli interventi necessari a rendere il Plesso agibile, idoneo e sicuro. Per questo tipo di lavori la spesa preventivata è assolutamente più accessibile e si aggira tra i 100 e i 150.000 euro ed inoltre i tempi di consegna sarebbero certamente molto più veloci.  Si sta provvedendo affinché la riapertura coincida con l’inizio del nuovo anno solare.  Il neo assessore alla Pubblica Istruzione, in carica dal 10 Settembre 2013, dice: «Con un paio di mesi potremmo addirittura assegnare i lavori per direttissima senza nemmeno fare la gara…a una ditta seria scelta tra le nostre ditte di fiducia». Questo consentirebbe di avviare i lavori nell’arco di poco tempo. «Entro Dicembre noi riteniamo che i lavori debbano essere già ad un punto quasi di completamento se non addirittura di completamento», aggiunge l’assessore Lauri.

La scuola diventerebbe così agibile il prima possibile senza attendere l’inizio del nuovo anno scolastico, consentendo a genitori ed alunni di “Sommese” di ritornare nel proprio Plesso. Il ripristino della situazione di normalità gioverebbe anche agli insegnanti ed ai collaboratori scolastici costretti a spostarsi da un lato all’altro del Plesso Capoluogo per raggiungere le “aule di fortuna” che ospitano attualmente gli studenti di Sommese.

scuola sommese

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE