Assalto ai Giovani Democratici di Terzigno, distrutta la sede: si teme la mano della camorra

42

Porte e finestre forzate, manifesti distrutti o tagliati come in segno di sfida. E poi tavolini, sedie e lampadine portate via. Insomma, la vigilia della raccolta firme per il Registro Tumori si tinge di giallo per i Giovani Democratici di Terzigno, che si sono ritrovati con la sede fatta a pezzi dai vandali. Tuttavia, si teme l’intimidazione dei clan, considerando il metodo utilizzato da chi si è reso protagonista dell’assalto. Ad essere portati via, infatti, sono stati proprio gli strumenti che i ragazzi del Pd avrebbero dovuto utilizzare per la petizione. Una raccolta firme che chiede alla politica di istituire finalmente il Registro Tumori in un territorio con cifre drammatiche come quello Vesuviano e di tutta la Campania.

«La nostra sede ha subito un attacco vile ed inqualificabile da parte di ignoti o per meglio dire vandali – racconta il segretario dei “Gd Terzigno”, Gaetano Miranda – Al nostro arrivo c’erano una delle due porte e una delle due finestre forzate, manifesti e striscioni tagliati o distrutti. È stato un gesto violento e vigliacco, perpetrato nei confronti di chi nonostante mille problemi, nonostante mille impegni, spinto solo ed esclusivamente dalla passione per la politica e dall’amore per questa terra si impegna a fondo per dare un apporto concreto a questa comunità. L’amarezza e la delusione si fanno sentire – continua – ma lasciano comunque spazio alla consapevolezza di dover ripartire più forti di prima perché in un paese che sembra precluderci ogni opportunità dobbiamo prendere in mano le redini del nostro futuro e spingere per un cambiamento vero, per cambiare in meglio, perché il futuro di Terzigno siamo noi».

Solidarietà ai Giovani Democratici della cittadina vesuviana è giunta da Michele Grimaldi, coordinatore della segreteria nazionale Gd; Antonella Pepe, segretario regionale Gd Campania e Marco Sarracino, segretario provinciale Gd Napoli: «La nostra battaglia contro la camorra e per la legalità non si fermerà dinanzi ad atti vigliacchi. Conosciamo bene i Gd di Terzigno e siamo sicuri che non si lasceranno intimidire da tali scempi, anzi andranno avanti con più decisione nel loro operato sul territorio, a partire dalla raccolta firme per l’istituzione del registro tumori in Campania».

Gd Terzigno

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE