Una pratica diffusa in alcune città del Nord (si veda Trieste), ma che a Palma Campania ha lasciato perplessi in molti.

Da un po’ di tempo, infatti, all’interno del cimitero palmese, precisamente nei pressi dell’ingresso, sono comparsi distributori di bibite e snack. Nulla di male, per alcuni, qualcosa di sconcertante per altri, come ci confessa una signora in visita alla tomba dei propri cari: «È un posto di fede e di raccoglimento, non un bar. Mi sembra davvero poco idoneo al contesto l’aver posizionato qui queste macchine».

Una decisione inappropriata per un luogo sacro, di preghiera? Lasciamo ai lettori i giudizi del caso.

CAM00003