Schiaffeggiò passeggera, capotreno di Poggiomarino citato a giudizio

108

Insultò e schiaffeggiò una passeggera che gli aveva chiesto di intervenire nei confronti di un gruppo di teppisti: con questa accusa il capotreno della Circumvesuviana di Poggiomarino, comparirà il 13 febbraio prossimo davanti al giudice di pace di Sorrento. Il pm ha infatti ottenuto la citazione a giudizio con le accuse di diffamazione e lesioni personali.



L’aggressione, secondo l’accusa, avvenne su un treno della Circumvesuviana tra le stazioni di Meta di Sorrento e Castellammare di Stabia. Silvia Gargiulo si era lamentata con del fatto che un gruppo di giovanissimi giocasse a pallone nella vettura, infastidendo i passeggeri.

Il capotreno, tuttavia, secondo la ricostruzione del pm, anziché bloccare i ragazzi, colpì la donna «con un forte schiaffo al volto a mano girata» provocandole «lesioni consistite in una contusione al volto giudicate guaribili in dieci giorni» e offendendone «l’onore e il decoro».

circum

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE