Si è conclusa ieri, nel complesso fieristico di San Gennaro Vesuviano, la prima fase del progetto “Aryavita” con la donazione, alle scuole locali, di cinque defibrillatori, accompagnati dalla consegna, alle docenti delle scuole materne, dei primi certificati per l’utilizzo degli stessi.

La serata si è svolta con l’intervento del  Dottor Marco Squicciarini che ha spiegato, mediante l’ausilio di immagini e video, le conoscenze basilari per effettuare le più comuni manovre di disostruzione pediatrica. Tali conoscenze teoriche sono state approfondite e arricchite da simulazioni , alle quali il pubblico intervenuto ha potuto partecipare. Il mass training (così definita l’esperienza di simulazione delle manovre disostruttive) è stato curato da istruttori di primo soccorso, appartenenti all’associazione “Salvamento Accademy”.

La famiglia Nunziata ha, ancora una volta, dimostrato come il dolore per la perdita di una persona cara possa essere canalizzato in progetti solidali ed etici. Salvare un bambino è facile quanto respirare. Ieri questo messaggio è stato chiaro più che mai.

arianna