A causa di un guasto alla linea di alta tensione dell’ENEL, si è verificata la mancanza di alimentazione elettrica alle centrali regionali idriche di Santa Maria la Foce, Lavorate in Sarno e Mercato Palazzo.

Ciò sta provocando abbassamenti di pressione e mancanze d’acqua in modo diffuso nei seguenti comuni:

CAMPOSANO, CARBONARA DI NOLA, CASAMARCIANO, CICCIANO, CIMITILE, COMIZIANO, ERCOLANO, LIVERI, MASSA DI SOMMA, NOLA, PALMA CAMPANIA, POGGIOMARINO, POLLENA TROCCHIA, PORTICI, ROCCARAINOLA, SAN GENNARO VESUVIANO, SAN GIORGIO A CREMANO, SAN SEBASTIANO AL VESUVIO, SAN PAOLO BEL SITO, SAN VITALIANO, SANT’ANASTASIA, SARNO, SAVIANO, SCAFATI, STRIANO, TORRE ANNUNZIATA, TORRE DEL GRECO, TUFINO, VISCIANO.

I tecnici ENEL stanno effettuando i lavori di riparazione. Salvo complicazioni e considerando i tempi necessari per il riempimento dei serbatoi, la normale erogazione idrica riprenderà in modo graduale durante la nottata tra mercoledì 4 e giovedì 5 settembre 2013, con normalizzazione definitiva del servizio nel corso della mattinata di giovedì 5 settembre.

Per aggiornamenti è possibile contattare il Numero Verde GORI (800 218270), gratuito e attivo 24 ore, o consultare il sito web www.goriacqua.com.

Al fine di informare tutti gli utenti dei disservizi in corso, GORI ha inoltre attivato un servizio telefonico aggiuntivo. In pratica, i cittadini dei comuni interessati dall’emergenza sono raggiunti da una chiamata sul telefono fisso e, nel rispondere, possono ascoltare un messaggio registrato che annuncia gli imminenti disservizi ed i tempi previsti per il relativo ripristino.

Si tratta di uno strumento che GORI utilizza proprio nei casi in cui l’imprevedibilità  dell’emergenza e la vastità del territorio interessato non consentono l’utilizzo delle altre forme di comunicazione previste.

gori