Fiera Vesuviana, record di presenze e cavalli protagonisti. La soddisfazione del sindaco

57

Il salone equestre, con la selezione “Talenti e cavalli” e il galà di artisti internazionali a cura di “Aragon” di Bartolo Messina è tra i principali protagonisti della Fiera Vesuviana di San Gennaro Vesuviano, che quest’anno festeggia la sua 400esima edizione.

Boom di presenze presso l’area dell’istituto “Caravaggio” (Scuola Agraria) di via Poggiomarino, dove i battenti resteranno aperti fino a domenica 22 alle 23,30. Lo spettacolo dei cavalli ha richiamato migliaia di persone e quest’anno è stato arricchito anche da una sorpresa: a San Gennaro Vesuviano si è esibito anche Charlie, il pony più piccolo del mondo che era stato rubato la scorsa settimana alla mostra nazionale del cavallo a Città di Castello. Charlie è stato ritrovato qualche giorno fa ed è di proprietà di Bartolo Messina, allevatore e artista equestre di Barano d’Ischia. Qualcuno aveva tagliato la rete accanto al box, portando via il cavallo alto non più di una sessantina di centimetri e per questo inserito nel Guinness dei primati.

Spiega il sindaco Aniello Giugliano: «Il bilancio della Fiera è senz’altro positivo. Andremo avanti su questa strada anche nei prossimi anni, consapevoli che si può sempre migliorare. Ma è certo che la Fiera Vesuviana si configura sempre più come un evento di tutto il territorio, con visitatori che vengono da ogni parte della Campania».

IMG-20130921-WA005

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE