Nel corso di un’operazione di controllo del territorio, i poliziotti del commissariato di Nola hanno arrestato Antonio Cerrone, napoletano, 37enne, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, considerato vicino agli Amato-Pagano. Il boss era inseguito da un ordine di esecuzione di pene concorrenti, emesso dall’ufficio esecuzione della Procura Generale della Repubblica di Napoli.

In pratica, Cerrone deve scontare una pena residua di 7anni, un mese e 20 giorni di reclusione, perché riconosciuto colpevole, a seguito di sentenze di condanne divenute irrevocabili, dei reati inerenti la vendita di sostanze stupefacenti in concorso, commessi in tempi diversi, dal 2005 al 2007, a Melito.

Dopo le formalità di rito in commissariato Cerrone è stato portato nel carcere di Poggioreale. I poliziotti hanno raggiunto il 37enne nella sua abitazione, in via Saviano, dove era sottoposto agli arresti domiciliari.

polizia