Dramma sfiorato durante la processione di chiusura per i festeggiamenti di San Gennaro. Un’automobile, infatti, ha violato il cordone della Protezione civile, investendo uno degli operatori. Il “pirata della strada” è poi fuggito senza prestare soccorso al ferito né tantomeno qualcuno è riuscito a prendere il numero di targa della vettura.

L’incidente è avvenuto il via Sesto Staibano, quando mancavano pochi minuti all’arrivo del corteo guidato da don Aniello Gargiulo, il parroco di Trecase. A sprezzo del divieto, dunque, il conducente è transitato sulla strada senza farsi fermare neppure dal muro umano davanti a lui. L’operatore è rimasto a terra dolorante e lungo la processione si sono vissuti momenti di tensione. Sul posto è giunta un’ambulanza che ha trasportato il malcapitato volontario all’ospedale “Sant’Anna e Madonna della Neve” di Boscotrecase.

Qui i sanitari hanno riscontrato alcuni tagli e forti contusioni alle gambe. Sulla vicenda indagano i carabinieri della stazione locale che stanno cercando di identificare l’investitore attraverso le testimonianze dei presenti e vagliando i video di alcune telecamere di sorveglianza installate nella zona.

processione trecase