Dramma della solitudine: architetto trovato morto in casa sua


174

L’hanno trovato senza vita sulla poltrona di casa sua, la tv ancora accesa. A. P. architetto che lavorava presso gli scavi archeologici di Pompei, è morto per un malore (forse un infarto) a Terzigno, il Comune dove risiedeva in corso Leonardo Da Vinci.



Mancava al lavoro dall’inizio della settimana, lui che era solitamente puntuale e ligio al dovere: i colleghi, preoccupati per la lunga assenza non giustificata, ieri hanno avvisato il figlio. Quest’ultimo è entrato nella casa dell’architetto assieme ai carabinieri ed ha trovato il padre morto (l’architetto era divorziato da diversi anni e viveva solo).

Probabilmente si è trattato di un malore, forse un infarto: il Pm di turno della procura di Nola, avvisato dell’episodio, ha comunque escluso il ricorso all’autopsia.

dramma_solitudine

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE