Allarme Circumvesuviana, fermi 100 treni su 140: a settembre sarà l’inferno


154

Nessuna buona notizia per i pendolari della Circumvesuviana. L’estate, infatti, non ha migliorato la situazione dell’azienda di trasporto su ferro e per settembre si prevede un mese infernale dal punto di vista dei disagi e delle soppressioni di corse. A leggere le ultime notizie che giungono da fonti vicine all’Eav, dunque, lo scenario rispetto a giugno sarebbe addirittura peggiorato. Un girone dantesco che a luglio ed agosto non è emerso, poiché nei mesi estivi l’azienda taglia sistematicamente il 50% dei convogli in partenza.



Ma da lunedì i nodi verranno al pettine: le stime, infatti, parlano di addirittura 100 treni fermi sui 140 a disposizione dei macchinisti. Un dato inquietante, mai così male neppure nel periodo più buio della Circumvesuviana registrato a cavallo tra il 2011 ed il 2012. Lo stato finanziario dell’azienda, tra l’altro, non permetterà neanche una veloce risoluzione dei problemi sulle motrici. Molte delle macchine, in tal senso, necessitano di costosi pezzi di ricambio e restano quindi fermi nell’officina di Ponticelli, dove i dipendenti sono costretti ad effettuare soltanto interventi di manutenzione ordinaria.

Con la riapertura delle scuole e dei luoghi di lavoro, insomma, il rischio è di trovarsi di fronte ad un bomba pronta ad esplodere. Meno treni in circolazione vuol dire attese più lunghe e snervanti, vagoni pienissimi e servizio oltre che pessimo. Tutto quanto, insomma, può fare arrivare alle stelle la rabbia dei viaggiatori, soprattutto di quelli che pagano biglietti ed abbonamenti piuttosto salati rispetto alle prestazioni offerte.

circum

 

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE