Razzia e distruzione nel cimitero di Pollena: tre arresti, presi un uomo di Ottaviano e uno di Palma

72

Ieri mattina ai carabinieri della tenenza di Cercola viene denunciato un furto di lumini di ottone, contenitori di rame, vasi portafiori, crocifissi, trasformatori elettrici, e altro materiale di arredo funebre, avvenuto la notte tra i 13 e il 14 all’interno del cimitero di Pollena Trocchia. I militari la mattina stessa hanno iniziato ad indagare ricostruendo che i ladri avrebbero usato una berlinetta verde bottiglia.

Perlustrando le strade di Pollena Trocchia, i carabinieri hanno notato la vettura sospetta parcheggiata in via San Giacomo, si avvicinano e dai finestrini scorgono parte del materiale rubato sui sedili posteriori.
Le forze dell’ordine hanno organizzato un servizio di appostamento. Dopo qualche ora in tre sono andati a riprendere l’auto: si tratta di Vittorio Capasso, 27enne di Ottaviano, Ionel Cojan, 38enne rumeno, Ion Pamfil Balan, 28enne rumeno, di Palma Campania. Tutti sono già noti alle forze dell’ordine.

I militari sono intervenuti, arrestandoli perché ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso.
In pratica il furto sarebbe stato pianificato in due fasi: prima portare via la merce dal cimitero, metterla in un’auto e lasciare la vettura non lontano dal luogo del furto, poi andare in un secondo momento a recuperare auto e refurtiva. Il materiale rubato è stato recuperato tutto e riportato a posto. Mentre i tre, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati agli arresti domiciliari.

cimitero-pollena

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE