Omicidio di Trifone e Teresa, sequestrati anche telefono e computer della fidanzata di Ruotolo

29

Sotto esame finiscono tutti gli spostamenti e l’utilizzo di telefono e computer da parte di Giosuè Rutolo, il militare 26enne di Somma Vesuviana, unico indagato per il duplice omicidio di Trifone e Teresa. Si “balla” sul filo dei secondi per capire quando ed a chi l’ex commilitone della vittima abbia potuto inviare sms o messaggi di chat.

E proprio in questo senso si legge il sequestro da parte dei carabinieri di Somma Vesuviana dello smartphone e del pc della fidanzata di Ruotolo. La ragazza era stata già sentita a lungo in Procura a Pordenone, un interrogatorio dove appunto si era cercato di capire quando la giovane avesse sentito il 26enne, oltre a diverse domane relative al loro rapporto di coppia.

Adesso anche gli strumenti tecnologici della giovane sono finiti ai Ris che esamineranno i supporti insieme ai tanti già portati via dalle abitazioni del militare. Il caso di Pordenone, insomma, continua a fare parlare anche a Somma, città dove vive il carrista.

giosuè ruotolo

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE