Cuochi in piazza a Nola: è festa grande con i prodotti del territorio

40

Migliaia di partecipanti, studenti provenienti da tutta la regione, un’esplosione di colori e sapori. La valorizzazione dei prodotti enogastronomici è stata al centro della “Festa del Cuoco” a Nola, in piazza Duomo e proseguita presso il ristorante “Villa Perrotta” a Roccarainola con una cerimonia alla quale hanno partecipato ospiti ed organizzatori dell’evento.

La manifestazione è stata organizzata dall’amministrazione comunale e dall’assessorato alla cultura e voluta dall’Associazione Cuochi Torre Del Greco – Area Vesuviana -Nolana e Strianese. I prodotti di eccellenza del territorio sono stati elaborati da circa 15 Chef per la preparazione di finger food che sono stati offerti gratuitamente ai cittadini, alle autorità e agli alunni delle scuole coinvolte. Le derrate alimentari sono state offerte dalla ditta “Dac”.

Molto apprezzati gli show cooking di due chef stellati, Paolo Barrale di Marennà e Lino Scarallo, executive di Palazzo Petrucci, e due chef emergenti, Maurizio De Riggi del Markus di San Paolo Belsito e Luigi Salomone del ristorante Piazzetta Milù. Applausi anche per l’esibizione degli chef intagliatori di prestigio, tra i quali gli chef Domenico Lucignano, componente del team Campania e lo chef Luigi Malafronte. Presenti anche i funzionari dell’assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, i rappresentanti dell’IZSM (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno), le associazioni di categoria: Coldiretti e Slow Food.

Ha partecipato anche Rocco Pozzulo, presidente nazionale dell’Associazione italiana Cuochi, insieme ai tanti rappresentante dell’Unione Regionale Cuochi Campania, presieduta da Luigi Vitiello, e dell’Associazione Cuochi Torre Del Greco – Area Vesuviana – Nolana e Strianese, presieduta da Raimondo di Cristo.

Spiega Antonio Nunziata, membro dell’associazione e tra i promotori dell’evento: «La valorizzazione dei nostri prodotti può essere uno straordinario volano di sviluppo dell’intero territorio, sia dal punto di vista turistico che economico. L’evento ha coinciso con la ricorrenza del Santo Patrono dei Cuochi, San Francesco Caracciolo».

«Abbiamo offerto alla cittadinanza uno spettacolo gastronomico accompagnato da momenti informativi con professionisti del settore. Un argomento importantissimo per conoscere l’origine e la produzione degli alimenti che quotidianamente consumiamo e che sono alla base della nostra alimentazione», aggiunge l’assessore alla cultura del Comune di Nola, Cinzia Trinchese.

festa cuochi

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE