Via delle Mura e via Botteghelle: i lavori non partono, restano la “Beirut” e le proteste

22

Via delle Mura, via Botteghelle: strade che segnano il confine a Est tra Poggiomarino e Boscoreale ma che nel frattempo sono state devastate un po’ dall’incuria, poi dalla guerra di competenze, ed infine forse e soprattutto dai vari lavori dei gestori elettrici, idrici e delle telefonia. Insomma, una terra di frontiera e di distruzione, una specie di Beirut per cui ad inizio di questo 2015 sembravano essere risolti i problemi più importanti.

Il Comune di Poggiomarino, infatti, proprio a cavallo dell’anno prese di petto la situazione: dapprima una delibera di Giunta con 100mila euro stanziati per i lavori di restyling e di rifacimento del manto stradale, poi la richiesta accettata da parte dell’Amministrazione di Boscoreale di avviare il cantiere con le spese da sostenere “fifty-fifty”. Infine, la duplice richiesta di risarcimento danni contro la Gori, Enel, ed i gestori telefonici che nel tempo hanno portato a termine i lavori nella zona senza poi ripristinare lo stato originario dei luoghi e lasciando dunque le arterie in balia di continui dislivelli e di pericoli per autoveicoli, centauri e anche pedoni.

Insomma, i cittadini di quella zona, molto frequentata per l’ampia zona agricola e per la presenza di numerose officine, iniziarono ad esultare ed a battere le mani per il “miracolo” che stava passando da quelle parti dopo diversi anni forti disagi. I lavori, tuttavia, non sono mai partiti nonostante sia stata avviata una gara pubblica con la prospettiva che tutto potesse accadere addirittura nel tempo di giorni. Frattanto sono cambiati gli assessori al ramo dei rispettivi Comuni: a Poggiomarino non c’è più l’allora vicesindaco Giuseppe Annunziata, a Boscoreale Raimondo Dino Marcone non ha più la delega da diversi mesi.

Tra i beninformati si parla di una certa frizione tra i due Enti e particolarmente tra le due Amministrazioni a riguardo di un progetto su cui in passato era stato però trovato l’accordo definitivo ed erano state messi a disposizione i fondi con un grosso sforzo di Poggiomarino soprattutto per la realizzazione del piano a cui Boscoreale si era semplicemente accodata, ed aveva detto “sì” durante un consiglio comunale risalente addirittura a febbraio. Al momento, però, la situazione in strada continua a peggiorare. Le buche aumentano, mentre quelle già esistenti si dilatano al passaggio dei mezzi e ad ogni pioggia.

Inoltre non si contano più gli incidenti dovuti proprio alle cattive condizioni del manto stradale. «Viviamo un modo disumano – gridano i residenti – siamo cittadini di serie b, ci avevano promesso lavori che non sono mai cominciati. Viviamo con il terrore della pioggia, con anche quattro gocce che rendono la nostra situazione ancora più difficile e rischiosa».

via mura

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE