Terzigno urla per Enza: «Braccialetto elettronico agli stalker», in città sportello per le donne

32

Il braccialetto elettronico per gli stalker che vengono confinati ai domiciliari o semplicemente denunciati a piede libero. È una delle proposte giunte da Terzigno durante il consiglio comunale straordinario convocato dopo l’omicidio di Enza Avino. Il sindaco Francesco Ranieri farà questa proposta al ministro degli Interni, Angelino Alfano.

Intanto, il consigliere comunale Serafino Ambrosio annuncia la prossima apertura di uno sportello in città che possa accogliere le sofferenze e le paure delle donne: un’istanza proposta dall’opposizione con i consigliere Tina Ambrosio e Pasquale Ciaravola e che ha trovato il “sì” dell’intero consesso comunale.

A Roma, intanto, la fascia tricolore chiederà anche altri interventi al Viminale, a partire da un’accelerazione per l’installazione delle telecamere di videosorveglianza, fino ad un maggiore controllo dell’intero territorio vesuviano.

enza avino (3)

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE