Terzigno, rifugiato affetto da tubercolosi: scatta l’allarme contagio

29

Un giovane rifugiato proveniente del Gambia è stato colpito da tubercolosi: il 25enne era accolto in una struttura di Terzigno, in via Zabatta. Nel centro di accoglienza è già scattata l’allerta subito dopo la malattia diagnosticata dai medici dell’Asl competente, che hanno quindi disposto il ricovero del ragazzo all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore.

Nicola Trinchese, epidemiologo dell’Asl Napoli 3 Sud, ha avvertito del caso anche i carabinieri e l’Amministrazione di Terzigno. Il giovane gambiano è stato subito sottoposto ad una broncospia e a una tac polmonare e poi ricoverato in isolamento. Le sue condizioni sono gravi ma i medici non temono per la sua vita. Nel frattempo nel centro sono scattate le misure necessarie per proteggere gli altri ospiti e per isolare il contagio. Tutti i presenti, compresi i dipendenti, sono stati visitati.

profughi

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE