Morte sul lavoro, il Comune di Napoli: «Onoreremo l’impegno con i figli di Salvatore Renna»

4

Il Comune di Napoli onora gli impegni assunti in occasione dell’inaugurazione della Stazione della metropolitana, per ricordare Salvatore Renna, l’operaio scomparso tragicamente nel cantiere della stazione il 20 settembre 2014. Infatti sarà versato il contributo al fondo istituito dal Comune di Boscoreale per il sostegno al percorso formativo delle due figlie della vittima.

«Un gesto doveroso – spiega l’assessore al Lavoro, Enrico Panini – per noi che non abbiamo cancellato dalla memoria la tragedia che ha colpito Salvatore Renna e la sua famiglia.  Ma dobbiamo insistere sempre di più, insieme con le istituzioni, le associazioni di categoria e i sindacati, per rafforzare gli strumenti di controllo e le azioni di contrasto al lavoro nero e all’elusione delle norme sulla sicurezza. Senza dimenticare l’impegno di esser vicini alle famiglie delle vittime: per questo motivo appoggiamo il disegno di legge regionale che sta esaminando la sesta commissione del Consiglio Regionale della Campania, per la costituzione di un fondo per il sostegno formativo ed educativo dei figli delle vittime sul, per e del lavoro. Inoltre chiediamo al governo, con la prossima legge di stabilità, di prevedere fondi per rafforzare le misure di sicurezza sul lavoro e l’organico degli enti che svolgono funzioni ispettive».

renna

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE