Fiori per il boss, il pilota di San Giuseppe partito da Terzigno: «Non guidavo io l’elicottero»

43

La vicenda Casamonica si arricchisce di un altro capitolo, quello riguardante il conducente dell’elicottero che ha lanciato i fiori. Durante il funerale del boss «Io in quell’elicottero non ci stavo proprio. Il proprietario, nonché titolare della società, mi ha detto di portare il monomotore R-22 da Terzigno fino alla Romanina e così ho fatto. Una volta atterrato nella Capitale si è presentato un signore, E.A. pilota anche lui e del mio stesso paese in provincia di Napoli».

Parole messe integralmente nero su bianco, e riportate dal quotidiano Il Tempo in un articolo a firma di Silvia Mancinelli, da Angelo Ghirelli, 27enne di San Giuseppe Vesuviano – in una memoria depositata all’Enac – dopo la contestazione di addebito e la sospensione della sua licenza di volo. Il provvedimento era stato eseguito immediatamente dall’Ente per l’Aviazione Civile, assieme all’apertura di un procedimento formale, poco dopo il funerale del ras capitolino.

«È stato lui l’operatore ai comandi del velivolo e sempre lui ad aver fatto salire con sé a bordo un’altra persona, di certo non un pilota. La stessa che si è poi occupata di lanciare i petali di rosa sopra la Chiesa in piazza Don Bosco», racconta Ghirelli.

Il Tempo riporta anche che il giovane elicotterista al centro della vicenda e ritenuto responsabile di aver violato il divieto di sorvolo sui cieli di Roma, oltretutto per lanciare oggetti ad una quota pericolosamente bassa, sarebbe stato ascoltato nella sede dell’Enac. La versione di Ghirelli, che sarebbe stata confermata nell’ultima audizione davanti ai dirigenti dell’Ente, sarebbe diversa da quella che lo vorrebbe come l’unico ai comandi del monomotore in servizio. Lui, almeno per quello che spiega difendosi, si sarebbe limitato ad eseguire gli ordini del proprio capo, titolare della società di Terzigno e regista di tutta la storia.

elicottero casamonica

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE