Era ai domiciliari per droga, ma usciva per commettere rapine: finisce in cella

42

Era finito agli arresti domiciliari nell’ambito dell’operazione Tortuga che portò a decine di ordinanze di custodia cautelare per lo spaccio nel Piano Napoli. Ma la misura detentiva non è stata sufficiente a Michele Tasseri, 22enne di Boscoreale, per non continuare ad uscire e mettere a segno delle rapina: sembrerebbe addirittura sei o sette.

Motivo per cui il giovane è passato dagli arresti in casa, che stava scontando a Casoria per ragioni personali, direttamente al carcere di Poggioreale. In sostanza l’uomo lasciava i domiciliari tornando nella zona vesuviana dove fingendo di chiedere informazioni si faceva consegnare soldi e telefono dalle vittime mentre puntava contro un pistola che poi si è scoperto essere a salve.

Con lui c’era certamente un complice, ancora in via d’identificazione ma è probabile che si tratti di un minore. Il giovanissimo aveva sempre un coltello a serramanico che mostrava alle vittime: adesso è aperta la caccia per trovare il secondo uomo.

carabinieri tasseri

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE