Buche e auto danneggiate, pioggia di richieste di risarcimento contro il Comune di Striano

16

Cominciano ad essere pesanti anche contro il Comune di Striano le richieste di risarcimento danni. Buche stradali e veicoli che finiscono dentro, con tanto di rabbia da parte dei conducenti che poi sono costretti a pagare non poco per rimettere in sesto le vetture e naturalmente fanno poi scattara la denuncia contro l’Ente.

Nell’ultima Giunta convocata dal sindaco Aristide Rendina, infatti, sono stati esaminati ben tre episodi, un numero piuttosto cospicuo per la piccola località vesuviana che difficilmente si era ritrovata in passato davanti a problemi simili. E se in un caso le parti si sono accordate ed hanno risolto il contenzioso con un risarcimento di 550 euro, ci sono altre due vicende contro cui il Comune ha deciso di ricorrere, non riuscendo con chiarezza a capire in che modo e dove le vetture abbiano subito guasti e rotture. In uno dei due casi la richiesta di risarcimento è addirittura di 5.200 euro.

L’incidente avvenne in via Provinciale Pianillo e l’auto di cui era alla guida una donna riportò una “frattura” del semiasse oltre ad altri danni. L’altra fattispecie, ancora più complicata, si è verificata in via Cesina. Ma c’è un verbale dei vigili: «Non c’erano buche non segnalate e l’illuminazione era buona».

buche

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE