Pianillo, partite le ispezioni della Guardia Costiera: sopralluogo con i “5 Stelle”

20

Ieri mentre alcuni attivisti di San Giuseppe Vesuviano e Poggiomarino del MoVimento 5 Stelle effettuavano dei sopralluoghi presso la Vasca di Pianillo per accertare e documentare i danni ambientali, c’è stato l’incontro con i funzionari della Guardia Costiera, anche loro sui luoghi per verificare quanto era stato segnalato precedentemente dai gruppi di San Giuseppe e Poggiomarino.

«Gli ausiliari, ai quali ci siamo presentati, non essendo pratici dei luoghi, si sono avvalsi – dicono i pentastellati – Abbiamo fatto constatare l’entità dimensionale della vasca salendo su due sponde opposte, facendo notare l’effettiva quantità delle “acque” attualmente contenute nell’invaso. Si è proceduto ad ispezionare la bocca a sfioro, uno spettacolo visibilmente allucinante, tanto da non consentire la permanenza sul posto per l’odore nauseabondo, si è constatato innanzitutto la condizione precaria della parete di contenimento, la quale già presenta ampia fessurazione nella parte inferiore dalla quale fuoriescono perpetuamente liquami con discreta pressione. Pertanto, è concreto il pericolo di un cedimento della stessa che potrebbe portare ad un improvvisa inondazione di centinaia di metri cubi di liquami, nelle zone a valle, per altro abitate.

E ancora: «Dalla bocca a sfioro, si è seguito il percorso fognario, lungo tutta la strada via Annunziata Pasquale Giulio, fino alla strada Provinciale 64, constatando che la fogna attraversa la strada provinciale e tramite un alveo naturale invade i terreni in modo diffuso. Spettacolo sconcertante in quanto parliamo di terreni coltivati e frequentati dai rispettivi proprietari, che alla miglior maniera hanno provveduto addirittura ad una canalizzazione, si spera non per scopi irrigui».

pianillo

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE