Sversamenti illegali di rifiuti e mancata differenziata: 60 multe a Sant’Anastasia

33

Funziona il servizio reso dagli Ispettori Ambientali nominati recentemente dal sindaco, dopo il corso di formazione dei cittadini che aderirono al bando. E fioccano le multe: circa 60 in due mesi. Si tratta di contravvenzioni elevate per sversamenti illeciti, deposito fuori orario e mancata differenziazione dei rifiuti. Tutto deriva dal controllo sul territorio messo in campo dalla polizia municipale coadiuvata dagli Ispettori Ambientali comunali.

L’Amministrazione non appena ha avuto a disposizione il nucleo degli Ispettori Ambientali, ha implementato il controllo sul corretto conferimento dei rifiuti e con l’apertura dell’isola ecologica punta ad innalzare la percentuale di raccolta differenziata, per cui l’azione di informazione e repressione è in continuo aumento.

«Non faremo sconti a nessuno. Con l’isola ecologica i cittadini hanno a disposizione una struttura ricettiva che può portare ad innalzare la percentuale di raccolta differenziata, pertanto non è più tollerabile l’inciviltà e la negligenza di quei cittadini che non differenziano i rifiuti, problema che oltre a gravare sulle casse comunali, grava anche sull’intera cittadinanza e sull’immagine del paese. Gli interventi della polizia municpale e degli Ispettori comunali – dice il sindaco Lello Abete – sono puntuali e lo dimostra il considerevole numero di contravvenzioni elevate finora, ma è necessario continuare a perseguire la via dell’educazione a differenziare attraverso l’informazione e la formazione dei più giovani, a stimolare le famiglie, a contrastare i fenomeni di inciviltà ed incuria. Noi facciamo il possibile per tenere pulito il paese ed un maggior rispetto delle modalità della raccolta differenziata ed un costante riferirsi anche all’isola ecologica da parte di tutti i cittadini è auspicabile e necessario. Plaudo ai cittadini collaborativi che concorrono a dare una svolta alla tutela del territorio ed agli Ispettori Ambientali comunali va il riconoscimento dell’Amministrazione per l’ottimo lavoro che stanno svolgendo».

«Concordo pienamente con il sindaco e sono fautore dell’informazione e della formazione dei ragazzi che frequentano le nostre scuole, perché – dice il presidente della commissione consiliare Ambiente, Alfonso Di Fraia – da membro della Protezione Civile ho potuto in passato sperimentare quanto sono attenti e desiderosi di apprendere, aprendosi a novità e comportamenti civili che invece non trovano spazio in taluni adulti. Da settembre partirà un progetto di informazione e di sensibilizzazione delle nuove leve di studenti. Ringrazio per la fattiva collaborazione l’assessore alla sicurezza, Fernando De Simone. È nostro comune impegno potenziare ulteriormente la task force che abbiamo fortemente voluto, composta da polizia municipale, protezione civile, carabinieri e nucleo di Ispettori Ambientali per garantire  al meglio il controllo del territorio. Il nostro messaggio è: educazione e tolleranza zero per i trasgressori».

controlli rifiuti

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE