Esondazioni nocive dalla vasca di Pianillo, San Giuseppe condannata a risarcire i cittadini

21

Trentadue debiti fuori bilancio: se non è un record poco ci manca. Sono quelli discussi ieri durante il consiglio comunale di San Giuseppe Vesuviano: una “maratona” durata diverse ore e dove gli argomenti che hanno fatto la parte del leone sono state le condanne subite dal Comune in merito alle esondazioni della vasca di Pianillo.

Durante l’assemblea, infatti, si è discusso proprio del “buco” di circa 400mila euro dovuto alle sentenze che hanno condannato in primo grado il municipio sangiuseppese. Il sindaco e la Giunta hanno in tal senso già dato mandato per l’appello, ma intanto l’assessorato al Bilancio è stato costretto a redigere un piano di rateizzazione per prevedere il pagamento dei risarcimenti. Si tratta, infatti, di cittadini che hanno subito un danno di tipo igienico-sanitario a causa appunto delle esondazioni.

«Oggi paghiamo un immobilismo che dura da trent’anni – spiega il consigliere comunale di Collettivo Vocenueva, Agostino Casillo – nessuna delle passate Amministrazioni, né tantomeno i governatori regionali hanno ritenuto opportuno risolvere la “grana” di Pianillo. Con 400mila euro la bonifica sarebbe stata sicuramente possibile, invece ci troviamo a risarcire danni evitabili».

pianillo

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE