Vigilanza privata davanti alla scuola ed all’area Pip: Striano dice “no” alle babygang

23

Basta atti vandalici e niente via libera alle babygang: Striano corre ai ripari ed affida due strutture comunali alla vigilanza privata per garantire sicurezza durante la notte. Protezione, dunque, per la scuola media di via Monte e per il centro intermodale della nuova area industriale in fase di realizzazione.

In tal senso è un provvedimento preventivo, perché sia il plesso che lo stabile non hanno finora subito gravi danni, anche se in passato ci sono state avvisaglie quali i tentativi di effrazioni ed alcune denunce da parte di corpo docenti da una parte e di ditte appaltanti dall’altra. Insomma, per evitare guai peggiori il sindaco di Striano, Aristide Rendina, non ha perso tempo, affidando gli edifici alle guardie giurate.

Complessivamente si tratta di una spesa di poco inferiore ai cinquemila euro già compresi di Iva, soldi che saranno divisi in circa duemila euro per il plesso scolastico ed in poco meno di tremila euro più Iva, invece, per il centro intermodale che in futuro sarà il fulcro dell’area Pip alla periferia della cittadina vesuviana.

Il servizio è stato affidato all’istituto di vigilanza privata Mercurio di Marigliano, che ogni notte, con i propri uomini, terrà d’occhio scuola e centro intermodale per scongiurare furti di materiali tecnologici ma anche più semplicemente ogni forma di vandalizzazione, che nell’area vesuviana, soprattutto per quanto riguarda i plessi, sono purtroppo all’ordine del giorno.

La cifra impegnata dall’Amministrazione comunale è da considerarsi al momento soltanto per i mesi restanti del 2015, ed il capitolo potrebbe essere rimpolpato per il prossimo anno se il primo cittadino e la sua Giunta riterranno ancora necessario prolungare il servizio dei sorveglianti notturni sul territorio strianese.

Striano-2

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE