Regionali, vince De Luca: ECCO LA SITUAZIONE DEI CANDIDATI DELL’AREA VESUVIANA

17

 

Vincenzo De Luca va oltre il 40% ed è ormai il nuovo presidente della Regione Campania. Per l’ex sindaco di Salerno si apre adesso un’altra battaglia: quella con le Legge Severino di cui si parlerà certamente nei prossimi giorni.

Intanto arrivano i primi dati relativi alle preferenze. L’unico che per ora è certo di entrare in consiglio è l’uscente Mario Casillo: il consigliere regionale boschese ha già superato ampiamente i 10mila voti a poco più del 50% dello spoglio ed è il primo del Pd. Sempre tra i democratici lotta il sommese Gino Cimmino, che potrebbe farcela.

A metà scrutinio sarebbe consigliere regionale l’ex sindaco di Palma Campania, Nicola Montanino, secondo al momento per Centro Democratico. In corsa anche l’altro palmese, Enzo Peluso, per il Psi: per adesso è punto a punto: finisse primo della sua lista sarebbe dentro.

Più complicata, invece, la situazione per il centrodestra che avrà pochi posti nell’assise vista la sconfitta di Caldoro. Lontano dai primi, al momento, l’ex sindaco di San Giuseppe Vesuviano, Antonio Agostino Ambrosio, che battaglia contro le macchine da voti in Forza Italia.

Va meglio per l’area vesuviana nella lista Per Caldoro Presidente: il consigliere uscente di Somma Vesuviana, Carmine Mocerino, vince per distacco e dovrebbe riuscire a riconfermarsi. Quasi nessuna speranza per gli altri, nonostante la buona performance momentanea dell’ex sindaco di Poggiomarino, Vincenzo Vastola: ma per essere eletto sarebbe servita la vittoria di Stefano Caldoro.

Sembrava fuori dai giochi, secondo i primi dati, Nello De Lorenzo: il presidente del consiglio comunale di San Giuseppe Vesuviano è invece in fase di recupero, ma sarà durissima. Ottima performance del nolano nato a San Gennaro Vesuviano, Antonio Tufano. Ma è probabile che non sia sufficiente.

de luca

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE