Cercò di evirare il consuocero con un coltello da 35 centimetri, macellaio torna libero

45

La storia si diffuse in lungo ed il largo e destò scalpore ma anche un po’ di ironia. È tornato libero, infatti, il macellaio che il 17 dicembre scorso cercò di tagliare i genitali al consuocero dopo un diverbio tra i due figli fidanzati.

Il commercianti afferrò un grosso coltellaccio da lavoro e ferì il rivale, ma ad un fianco, poiché la vittima riuscì a divincolarsi. Giovanni Pagano, questo il nome del macellaio, ottenne i domiciliari qualche mese fa nella sua casa di Boscotrecase, città in cui ha anche la macelleria.

macellaio

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE