Grande Sarno, via alla messa in sicurezza da 110 milioni: ci sono Poggiomarino e Striano

12

 

Le Conferenze dei Servizi per il lotto 1 e il lotto 2 hanno dato il via libera definitiva al Grande Progetto Sarno. Lo comunica l’assessorato ai Lavori pubblici, che coordina i Grandi progetti. Grazie al sì, potranno partire gli appalti per i lavori che valgono, complessivamente, 110 milioni di euro.

In particolare, il lotto 1 prevede la riqualificazione ambientale del litorale di Torre Annunziata e la realizzazione dello scolmatore delle piene del fiume mentre il lotto 2 è relativo alla messa in sicurezza del Sarno e dell’alveo Comune Nocerino nel territorio di Scafati, San Marzano, Angri, San Valentino Torio, Striano, Pagani, Poggiomarino e Nocera Inferiore.

La Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della provincia di Napoli ha rilasciato alla Arcadis, l’Agenzia regionale di Difesa del suolo che è soggetto attuatore dell’opera, il parere favorevole anche sulla revisione progettuale dell’intervento di riqualificazione del litorale di Torre Annunziata e il Segretariato regionale per la Campania del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo ha espresso analogo parere favorevole sul lotto 2.

Si tratta degli ultimi due atti necessari a consentire l’avvio dell’appalto per le opere. Il direttore generale della Arcadis ha già adottato le due determinazioni di positiva conclusione delle Conferenze dei Servizi per i lotti 1 e 2 del Grande progetto Sarno e fatto partire le procedure necessarie all’avvio delle gare per la redazione del progetto esecutivo e la realizzazione dei lavori.

esonda sarno

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp
CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE