Sant’Anastasia 2015, il sindaco Abete: «Sarà un anno con meno emergenze»

132

L’intenzione del Sindaco era quella di incontrare la stampa per fare un punto sul governo della città, ma la nevicata di stanotte, che probabilmente ha impedito a vari giornalisti locali di essere presenti, nonché l’essere proiettato a coordinare gli interventi in paese, ha portato ad un breve incontro in cui il sindaco ha chiarito alcuni aspetti dell’emergenza e delle misure adottate fin dall’inizio della nevicata.

Il paese si è svegliato con un manto di neve, che, oltre la sorpresa e la gioia dei piccoli, ha prodotto disagi al traffico, lievi incidenti e difficoltà non eccessive. La Protezione Civile è stata subito allertata e presente sul territorio, unitamente al consigliere comunale Alfonso Di Fraia, per spalare la neve dalle strade principali e più soggette a traffico veicolare. «Eventi come quello di stanotte, che ha sorpreso Sant’Anastasia con la prima nevicata dopo circa 33 anni, possono trovare impreparati i servizi comunali, ma grazie al grande operato della Protezione Civile, che fin dalle due di stamattina è stata sul campo per evitare disagi ai cittadini, penso che il nostro paese ha retto bene. La Protezione Civile è intervenuta subito con i propri mezzi e dal lavorato, vanghe alla mano, per liberare le strade dalla neve e in alcune di queste come via Primicerio ha provveduto a spargere i circa due quintali di sale che avevamo come scorta. In questa occasione particolare ha arginato il formarsi di ghiaccio sulle strade e ha fatto un proficuo lavoro. Proprio ieri ho fatto un encomio alla Croce Rossa e alla Protezione civile per il grande contributo che hanno dato durante l’anno 2014 e oggi mi sento di ringraziarli ancora pubblicamente. Ora devo un plauso ad un funzionario del Comune che è stato presente tutta la notte in modo passionale e determinato: l’ingegnere Luigi Coppola. Mi auguro – dice il sindaco Lello Abete – che il 2015 sia un anno con meno emergenze, visto che da quando ci siamo insediati siamo per diversi motivi stati impegnati ad affrontare emergenze come la caserma, il mercato ortofrutticolo, il meteo avverso».

«Ringrazio i consiglieri comunali e gli assessori che sono stati in grado di affrontare, tamponare e risolvere le emergenze. Faccio un augurio di buon anno a tutti gli anastasiani, lanciando un invito che è quello di guardare al futuro prossimo con ottimismo e fiducia e approfitto per trasmettere un messaggio di unità e solidarietà ai cittadini con la speranza che le associazioni, le parrocchie e i gruppi che hanno collaborato quest’anno, continuino ad essere in sintonia con l’amministrazione per cui ci potrà essere maggiore collaborazione e impegno da parte nostra e di tutti nel costruire un paese a misura d’uomo».

sindaco abete


SHARE