“L’altra Italia”, 14mila interventi a cuore aperto: premiato primario di Ottaviano

10623

Oltre 14mila interventi cardiochirurgici e 4mila di chirurgia vascolare. Questi sono i numeri che hanno fatto sì che il premio “L’Altra Italia” fosse assegnato quest’anno al medico di Ottaviano, Mario Fabbrocini, chirurgo cardiovascolare, direttore del dipartimento cardiovascolare della Nuova Casa di cura Città di Alessandria, che a soli 54 anni fa registrare numeri da record. «”L’Altra Italia” è il premio alla carriera che ho avuto l’onore di ricevere, a Baia Domizia, insieme a personalità del mondo scientifico, della cultura e della scienza – afferma Fabbrocini – Ne sono orgoglioso visto che quello di cui sono responsabile è un centro d’eccellenza, che riesce ad attrarre il 50% di pazienti extraregionali, nonostante siamo vicini alla grande Milano». «Ho maturato una grossa esperienza – prosegue – nella rivascolarizzazione miocardica per coronarie molto piccole, ovvero per cuori molto compromessi. Inoltre, siamo stati tra i primi centri a impiantare le nuove valvole senza sutura».

Insomma, una carriera dedicata al cuore, fatta con il cuore, che ha fatto guadagnare al medico di origini napoletane questo premio. Fabbrocini si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1982 presso la Seconda Facoltà di Medicina e Chirurgia di Napoli e si specializza in Cardioangiochirurgia nel 1988 presso la Prima Facoltà di Napoli. Poi è stato primo assistente e quindi aiuto  in Chirurgia generale nella Casa di cura Trusso nella sua Ottaviano. In questi anni ha eseguito e partecipato a numerosi interventi di chirurgia generale, pronto soccorso, chirurgia plastica, ginecologica, ortopedica e urologica. Contemporaneamente ha partecipato al curriculum formativo della scuola di specializzazione di cardioangiochirurgia all’ospedale Monaldi di Napoli e nella clinica Villa dei Gerani di Napoli, assistendo a oltre 500 interventi.

Dopo un training all’ospedale St. Joseph di Parigi in Chirurgia vascolare ed Eco-Doppler vascolare ha accumulato negli anni successivi una buona esperienza nella diagnostica vascolare, e nelle tecniche di chirurgia vascolare. Dal 1988 al 1996 ha lavorato in qualità di aiuto all’ospedale clinicizzato San Donato nella divisione di Cardiochirurgia adulti e pediatrica. Dal maggio ‘96 al febbraio ‘98 è stato primario della divisione di cardiochirurgia del Centro di Cardiochirurgia Sant’Ambrogio di Milano. Dal marzo ‘98 a tutt’oggi è direttore del Dipartimento cardiovascolare della Nuova Casa di cura Città di Alessandria.

mario fabbrocini

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE