Laboratorio della droga a Gallipoli, in manette commerciante di Pollena

13

Doveva essere in vacanza a Gallipoli, sulle belle coste del Salento. Invece aveva creato un vero e proprio laboratorio della droga dove riusciva a smerciare le sostanze stupefacenti riuscendo a ricavare profitti da decine di migliaia di euro. Questa l’accusa che viene rivolta dalle forze dell’ordine al commerciante di Pollena Trocchia, Francesco Visone, 56 anni, arrestato dai carabinieri con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacenti.

A tracciare il quadro che vedrebbe l’uomo a capo dell’opificio della droga è stato quanto rinvenuto nel suo appartamento: un bilancino di precisione utile a confezionare le singole dosi e la somma di ben 53mila e 500 euro, considerata interamente provento dell’attività illecita. Dunque, caratteristiche economiche quasi ai limite del narcotraffico.

Modesta, al contrario, la quantità di stupefacente trovata dai militari durante la perquisizione domiciliare nell’abitazione dell’esercente di Pollena: “appena” 35 grammi di hashish che non avrebbero fruttato più di qualche centinaio di euro. Visone è finito in manette e gli investigatori sono al lavoro per appurare eventuali legami del 56enne con la criminalità organizzata locale.

pollena

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE