Tenta di rapinare una prostituta: in manette giovane irpino

13

Ha tentato di rapinare una prostituta proprio nella stessa zona dove l’11 maggio fu assassinata Sofia Zerebreska, la squillo ucraina di 25 anni trovata morta con un coltello conficcato nella schiena. Allora accadde a Poggiomarino, stavolta la tentata rapina è avvenuta a Striano, ma le due strade distano poche centinaia di metri tra loro.

In manette è Nicola Ferrante, 25enne di Quindici, in provincia di Avellino, ma il giovane non è riuscito a portare a termine la rapina riuscita: la vittima  prima si è divincolata e poi ha chiamato i carabinieri, riuscendo anche a fornire loro il numero di targa della macchina con cui l’aggressore si è spostato. Il 25enne è stato arrestato a Lauro dai carabinieri della stazione di Striano, coordinati dal maresciallo Antonio Botta: dopo il processo per direttissima tenutosi al tribunale di Torre Annunziata ha patteggiato una pena di un anno e quattro mesi.

Fondamentale la collaborazione della prostituta, 22enne ucraina. Dopo la sua denuncia circostanziata i militari hanno effettuato qualche controllo ed hanno fermato il ragazzo proprio in automobile, a pochi chilometri da casa sua. Lo hanno portato nella caserma di Striano, dove è avvenuto il riconoscimento. La prostituta aveva ancora i segni della tentata aggressione ed era spaventata, ma non ha avuto dubbi: il rapinatore era lui.

prostituta striano


SHARE