Targa di Ambrosio con l’accusa di camorra: l’ex sindaco denuncia il Comune

11

L’ex sindaco Antonio Agostino Ambrosio, attualmente capo dell’opposizione in Consiglio, ha dato mandato ai suoi legali di portare in tribunale il Comune di San Giuseppe Vesuviano. A renderlo noto è lo stesso medico ed esponente del Pdl, che ha denunciato il Palazzo cittadino dopo una targa apparsa nella sala dell’assise.

Una sorta di “targa ricordo”, infatti, che l’Amministrazione ha fatto affiggere per ognuno dei primi cittadini sangiuseppesi. Ma Ambrosio non ha particolarmente gradito quella a lui dedicata. Sotto al nome, al periodo in cui è stato a capo del Comune ed ai cenni storici, infatti, è stato anche riportato il motivo che ha causato la fine della sua più recente gestione: le infiltrazioni camorristiche.

Ma l’ex sindaco non ci sta definendo la targa «un colpo basso e meschino, soprattutto in virtù del fatto che l’intera situazione è ancora in via di definizione e priva di una sentenza finale». Uno sfogo che ha immediatamente provocato reazioni nel Palazzo, tant’è che dopo due giorni il “quadretto” è sparito per lasciare posto ad un altro dove non si parla più dei motivi che hanno determinato lo scioglimento dell’Amministrazione guidata dal chirurgo.

denuncia ambrosio

 

 

 

 

 


SHARE