Sigarette di contrabbando: un arresto a San Giuseppe

8

Un 55enne di origine siciliana, S.P. ma trapiantato da anni a San Giuseppe Vesuviano, aveva allestito una rivendita abusiva di tabacchi a casa sua, alla periferia della città. Sigarette di contrabbando che i carabinieri di Terzigno, diretti dal maresciallo Adolfo Montagnaro, hanno provveduto a sequestrare. S.P., il 55enne di origine siciliana, è invece stato arrestato: processato per direttissima, è stato condannato a un anno di reclusione e al pagamento di una maxi-multa da 80mila euro.

I carabinieri avevano notato l’andirivieni di persone verso la sua abitazione ed hanno organizzato una serie di controlli. Alla fine degli appostamenti, hanno effettuato il blitz: S.P. aveva un banchetto espositivo e vendeva sigarette di tutte le marche, rigorosamente di contrabando: circa mezzo quintale il quantitativo requisito dalle forze dell’ordine, corrispondenti a più di 300 pacchetti.

Sigilli anche al banchetto che serviva per la vendita.  I controlli dei carabinieri, coordinati a Torre Annunziata dal capitano Michele De Riggi, proseguono ora per comprendere dove si forniva l’uomo di San Giuseppe Vesuviano.

contrabbando